for Laundry

   

Le Aziende leader della GDO hanno oggi consolidato l’assunto che i Loro Punti Vendita debbano diventare un polo di attrazione non solo per l’appeal dei lay-out, la confidence che ispira il proprio personale e l’efficace rapporto qualità/prezzo dei prodotti ma anche grazie ad una costellazione di cosiddetti “supports services” disponibili per i frequentatori dei propri mercati.

Il tempo ha visto così nascere le consegne a domicilio delle spese effettuate sul Punto Vendita, il self cash, le brand cards utilizzabili quasi ovunque, l’assistenza post vendita e, non per ultimo, il servizio di lavanderia.

Altrettanto chiaro è parso che i supports services potevano essere inseriti nei bouquets offerti solo se percepiti come reali plus e quindi concretamente in grado di determinare valore aggiunto: sono così divenute un focus costante la ricerca dell’elevata qualità dell’attività stessa e, soprattutto, le metodiche che ne rendano taste friendly l’erogazione.

Giusto quanto premesso, entriamo nel merito del Laundry service:

• punto di partenza minimo per proporre ai propri Clienti questo servizio non può che essere la qualità del lavoro peculiare della lavanderia, comprendendo in questo concetto sia le pertinenze tecniche che quelle empatiche (condivisione delle problematiche del Cliente);

• punto di arrivo per confidare in un alto valore aggiunto, di supporto a quelli tradizionali della GDO,
è consentire al Cliente la possibilità di un ruolo attivo nel processo di erogazione.

Il Punto Vendita di successo si connota oggi come negozio di prossimità che riesce a trasmettere al Cliente un taste friendly anche più intenso di quello che ispirava il negoziante di fiducia sotto casa: medesima cosa dovrebbe accadere con il Laundry service seppur con la complicazione di avere il core dell’attività altrove ubicato.

Per ottenere il taste friendly desiderato anche con il Laundry service, abbiamo pertanto ideato un processo di erogazione imperniato sugli elementi fondamentali che seguono e che successivamente dettaglieremo:

• possibilità di interazione anche off-line del Cliente con il processo (numero verde per contatti diretti con Lavanderia e/o con un Contact Center);

• tracciamento on-line degli step di lavorazione dei capi;
• alert automatizzati al Cliente delle fasi rilevanti (riconsegna capi, autorizzazione lavorazioni a consuntivo, ecc.);

• contatto diretto con il Cliente per soluzioni congiunte nel caso di capi classificati in condizioni fuori standard dal triage effettuato in lavanderia.

                                  

Presa in carico da Punto Vendita

• PdV prende in consegna i capi del Cliente ed inserisce la Richiesta di Lavorazione (RdL) a sistema tramite barcode.

• PdV stampa RdL, rilascia al Cliente una copia e ne trattiene due copie (una controfirmata dal Cliente per il PdV ed una per vettore/lavanderia).

• PdV inserisce i capi nell’apposito sacchetto con patella adesiva, stampa e vi applica il codice a barre adesivo identificativo della RdL; in ogni sacchetto saranno   riposti al massimo tre capi mentre quelli ingombranti dovranno essere imbustati singolarmente PdV inserisce  i sacchetti nell’apposito “roll  sporco”.

Ritiro dello sporco dai Punti Vendita

Il vettore provvede al ritiro dei capi sporchi ed alla contestuale riconsegna dei capi puliti  nel rispetto delle specifiche tecniche (due volte a settimana lunedì\giovedì o martedì\venerdì e, nel caso in cui vi siano PdV con movimentazione capi superiori a 300 pezzi/mese, tre volte a settimana, lunedì\mercoledì\venerdì).

Il trasporto avviene con mezzi opportunamente attrezzati: ceste per veicolazione sporco atte a garantire incontaminazione ed una facile tracciabilità, sacchetti, grucce/stand per una riconsegna in perfetto stato dei capi in rientro dalla lavanderia.

                                                                                  

Al momento della presa in consegna il vettore provvederà all'acquisizione tramite barcode reader installato al punto di accoglienza dei PdV (oppure con quello portatile in dotazione ai suoi operatori) dei codici a barre apposti sui sacchetti, ciò sarà utile per verificare in tempi rapidi e con assoluta certezza che al vettore siano stati consegnati tutti i sacchetti  inseriti a sistema dal PdV: in caso di non conformità, queste verranno segnalate in tempo reale dal sistema potendo così provvederne contestualmente la risoluzione. Dopo il check numerico e di integrità dei sacchetti, il vettore ritira dal PdV il DDT stampato tramite il gestionale ed effettua il trasporto alla lavanderia.

                                                                                                                             

Operatività lavanderia

Al termine del suo giro il vettore consegnerà quanto ritirato dai PdV alla lavanderia, che effettuerà le operazioni di presa in carico inserendo a sistema tramite barcode quanto consegnato (sia in termini di sacchetti che in termini di numero di capi contenuti all'interno degli stessi): eventuali non conformità saranno segnalate dal gestionale per provvederne immediatamente la risoluzione. Durante la fase di presa in carico, la lavanderia avrà cura anche di   analizzare lo stato dei singoli capi (in particolare di quelli “Special   cases”) e di prendere contatto con il Cliente proprietario nei casi   giudicati più “delicati” al fine di  convenire anche eventuali anomalie   di lavorazione.

                                                                                        

Al termine delle lavorazioni la lavanderia provvederà al packaging dei capi necessario per il trasporto, applicando su ciascuno l'apposita etichetta adesiva di

tracciamento, collegata in modo univoco alla RdL e riportante il totale dei packaging di ritorno ed il PdV di destinazione. Per  quanto riguarda gli importi variabili (capi a peso o capi particolari), all’arrivo dei capi in lavanderia, si provvederà ad inserire l’offerta/ consuntivo sul gestionale che ne provvederà l’invio tramite SMS o email al Cliente (il  PdV potrà  vederla  direttamente a sistema), a quest’ultimo sarà sufficiente flaggare una delle due opzioni del documento ricevuto (accetto o non accetto) per dare corso al processo.

                                                                                                       

Consegna pulito PdV

La lavanderia prepara tutti i capi lavorati da ritirare in appositi packaging protettivi inserendone lo stato sul sistema; il vettore, dopo aver effettuato i controlli di presa in carico con lettore barcode portatile, caricherà la merce sui mezzi e, dopo aver ritirato il DDT emesso dal gestionale, effettua la riconsegna ai PdVLa fase di presa in carico del PdV consiste solamente nell’acquisizione tramite lettura dei barcode applicati dalla lavanderia sul packaging, ottenendo così la conferma a sistema che tutti i capi siano stati correttamente consegnati ed assegnati con la RdL originaria.

Interazioni Cliente processo

                                               

Ritiro capi Cliente

Effettuata dal PdV la presa in carico a sistema dei i capi puliti consegnati dal vettore, il gestionale inoltrerà automaticamente al Cliente un SMS o una email di conferma per il ritiro; potrà così recarsi al PdV e, dopo aver ritirato al Punto accoglienza il CdL (consuntivo delle lavorazioni valorizzato) o averlo stampato da web, potrà recarsi alle casse per effettuarne il pagamento e successivamente  recarsi al Punto accoglienza per il ritiro dei suoi capi. Verificata la rispondenza dell'importo dello scontrino con il CdL, il Punto accoglienza avrà cura di farlo controfirmare per ricevuta dal Cliente ed archiviarlo assieme alla Rdl: si potrà così procedere alla chiusura della RdL a sistema ed a consegnare i capi al Cliente.

Soluzioni a possibili problematiche

Problematica

Soluzione ForLaundry

Il sacchetto non riporta l'etichetta adesiva relativa alla RdL

 Sarà sufficiente effettuare un controllo sulle RdL non associate a sistema per risalire al sacchetto e provvedere ad una eventuale nuova stampa dell'etichetta adesiva

Il numero dei sacchetti non coincide con il numero delle RdL

Il sistema segnalerà in automatico ed in modo visivo se al PdV o in altri stati si verifica una incoerenza tra i sacchetti consegnati e quelli attesi

Necessità di avere più sacchetti durante la riconsegna (ad es. trapunte e tappeti in un sacchetto, capi di abbigliamento in un altro)

Il sistema prevede la casistica generando una serie di etichette (su indicazioni della lavanderia) che riportano in modo preciso in quale sacchetto sono contenuti i capi e a quale RdL fanno riferimento; per la riconciliazione sul PdV sarà sufficiente effettuare la lettura dei codici tramite BarCode.

Si compila un solo bollettino per più

 sacchetti

Il sistema compila in automatico i bollettini ed indica con precisione

 se è necessario preparare uno o più sacchetti

Il numero di capi consegnati alla

lavanderia non viene verificato al momento della  sua presa in carico

In questo caso sarà la lavanderia a rispondere di un eventuale risarcimento danni

                             ;